Giornata contro la tratta: suor Bottani (Talitha Kum), “spazio di incontro e preghiera”

“Uno spazio di incontro per pregare. Per l’occasione viene proposta tutti gli anni una veglia di preghiera”. Così suor Gabriella Bottani, coordinatrice internazionale di Talitha Kum, in una video-intervista al Sir sulla Giornata mondiale contro la tratta, che ricorre oggi. Quest’anno ricorre la quinta edizione che ha come tema “Insieme contro la tratta” e “segna degli eventi importanti”. “Il primo è che Papa Francesco ci ha regalato questo video della rete mondiale di preghiera del Papa che ci invita a pregare contro la tratta. Noi ci uniamo a lui in questa preghiera. Il secondo è la celebrazione di 10 anni di Talitha Kum che iniziamo oggi e che concluderemo a settembre con la prima assemblea generale delle religiose impegnate contro la tratta. Il terzo è il documento promosso dalla sezione Migranti e rifugiati che sono le linee pastorali della Chiesa cattolica sulla tratta”. Raccontando il proprio incontro con le persone che hanno vissuto il dolore e la violenza della tratta, la religiosa afferma che “è stato un grido e un appello alla conversione e al cambiamento”. “Mi sono resa conto di tanti limiti e di tante realtà che mi legavano e mi tenevano schiava. Insieme a loro ho camminato per liberarmi da queste catene che possono essere delle ideologie e paure che alla fine non mi permettono e non ci permettono di incontrarci come persone e di accoglierci come persone”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo