Germania: Rosenheim, assistenza diretta ai malati di demenza senile. Collaborazione Hkp e parrocchia St. Hedwig

L’Associazione per l’assistenza medica domiciliare (Hkp) di Rosenheim, importante centro della Baviera, ha iniziato il suo tredicesimo anno di incontri settimanali supervisionati per pazienti affetti da demenza senile e Alzheimer. L’attività negli anni si è sviluppata, e un grande aiuto è giunto dalla parrocchia di St. Hedwig che mette regolarmente a disposizione i propri locali per le attività assistenziali, permettendo di ridurre i costi di gestione. L’ambiente parrocchiale, decorato allegramente, rende sereno l’incontro tra i pazienti e gli operatori sanitari. Un’anziana signora è di buon umore mentre culla una bambola a ritmo di musica: basterà poco tempo perché lei non se ne ricordi più. Ma ciò che sicuramente resta in lei è una bella sensazione: “E questo ripaga il nostro impegno”, dice Helga Spiedelberger, responsabile organizzativa della Hkp e gestisce gli incontri settimanali a St. Hedwig. Nei dodici anni passati l’Associazione di Rosenheim ha scoperto come, con l’assistenza ai malati, anche le famiglie provano vantaggio: “è un aiuto sia per le persone colpite dalla malattia sia per i loro parenti”, afferma Spiegelsberger, che vive il problema anche personalmente a livello familiare e “guardando indietro, abbiamo fatto un sacco di errori nel trattare la demenza di mia nonna”.
La volontà di aiutare e capire la malattia l’ha portata a impegnarsi come volontaria assistenziale, un compito che richiede molta forza ed empatia: “Quando gli anziani ci lasciano con un sorriso felice alla fine del pomeriggio, sappiamo che abbiamo fatto tutto bene”, dice Spiegelsberger.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo