Diocesi: Caritas Bolzano-Bressanone, per S. Valentino con “L’amore è… un dono vivo” fiori e piante “valgono” il doppio

Ci sono fiori e piante che, per la festa di san Valentino, valgono il doppio. Sono quelli dell’iniziativa “L’amore è… un dono vivo” promossa dalla Caritas di Bolzano-Bressanone in collaborazione con l’Associazione floricoltori dell’Alto Adige. Chi, in occasione della festa di san Valentino regalerà fiori e piante di produzione locale farà felice, infatti, la persona amata e anche una famiglia in Etiopia. L’amore fiorito in Alto Adige darà frutto in Africa, diventando albero che donerà frutti ricchi di vitamine a tanti bambini e proteggerà contemporaneamente con la sua ombra le verdure degli orti familiari. Dall’inizio dell’iniziativa, nel 2013, sono stati distribuiti e piantati in Etiopia 6.300 alberelli da frutta. Sono 32 le giardinerie in tutto l’Alto Adige che aderiscono all’iniziativa. Per ogni pianta venduta tra il 9 e il 16 febbraio i giardinieri verseranno un euro all’iniziativa “Regali solidali” della Caritas altoatesina. In questo modo, in Etiopia, una famiglia potrà piantare un alberello da frutta nel proprio orto. Judith Hafner, collaboratrice dell’Ufficio mondialità della Caritas, visita regolarmente i progetti e segue lo sviluppo delle piantagioni. “La papaya è particolarmente amata perché molto efficace contro i problemi allo stomaco – spiega -. Molti bambini conoscono solo per nome i frutti come la papaia, il mango e l’arancia perché questa frutta è, spesso, un lusso che pochi possono permettersi. È una gioia osservarli la prima volta che assaggiano questa frutta”. “La costanza con la quale portiamo avanti questa iniziativa è per noi molto importante – chiarisce Valtl Raffeiner, presidente dell’Associazione floricoltori altoatesini -. Stabilisce inoltre un collegamento solidale tra i fiori da noi prodotti e gli alberi da frutta per le persone bisognose in Etiopia. Il fiore diventa frutto per chi è meno fortunato di noi: aiutare dove è necessario è da sempre un nostro obiettivo fondamentale”. I “regali solidali” sono visibili sulla pagina web della Caritas altoatesina.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo