Cure palliative: mons. Paglia, “è urgente promuoverle per prendersi cura di tutti”

Nelle cure palliative “nessuno viene mai scartato”. Lo ha sottolineato mons. Vincenzo Paglia, presidente della Pontificia Accademia per la Vita, per il quale “prendersi cura del malato è un passo indispensabile da compiere”. Aprendo i lavori del convegno “Le Cure Palliative per la promozione di una cultura di responsabilità sociale”, organizzato con la Fondazione Floriani e l’Istituto Nazionale dei Tumori, mons. Paglia ha ricordato che “le cure palliative sono state protagoniste del recupero di un accompagnamento integrale del malato nell’ambito della medicina contemporanea” e che è “urgente che si promuovano”. Secondo il presidente della  Pontificia Accademia per la Vita, è “importante che entrino a pieno titolo tra le discipline universitarie”. “Purtroppo – ha rilevato – sappiamo quanto sia scarso il numero di studenti sia di medicina sia dei corsi infermieristici intenzionati a dedicarsi alla cura dei malati in prossimità della morte e soprattutto delle persone anziane”. Per mons. Paglia, inoltre, è necessario “far crescere anche la stima per le cure palliative, anche perché aiutano a riscoprire la vocazione più profonda della medicina che consiste prima di tutto nel prendersi cura”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo