Cure palliative: Lora Aprile (Min. Salute), “se ne parla molto ma concretamente si fa poco”

Di cure palliative, anche in ambito politico, “si parla molto, ma concretamente si fa troppo poco”. È l’amara constatazione di Pierangelo Lora Aprile, presidente della Sezione cure palliative e terapia del dolore del Ministero della Salute, che è intervenuto al convegno “Le Cure Palliative per la promozione di una cultura di responsabilità sociale”, organizzato a Milano dalla Pontificia Accademia per la Vita con la Fondazione Floriani e l’Istituto Nazionale dei Tumori. Le cure palliative sono ancora considerate “spesso come una resa o come rassegnazione ineluttabile a provvedimenti che non sono una vera e propria cura”, ha spiegato sottolineando che non a caso si parla “di interventi palliativi, cogliendo l’accezione più riduttiva del termine”. Secondo Lora Aprile, tutti riconoscono “la rilevanza e l’urgenza delle cure palliative”, ma “in realtà non ci sono allocazioni significative di personale, spazio, risorse”. Per il presidente della Sezione cure palliative e terapia del dolore del Ministero della Salute, inoltre, è necessario “educare la gente alla consapevolezza sulla fragilità umana, alla possibilità che capita a tutti di morire, a socializzare la morte e il morire”. “Il verbo da declinare è accompagnare – ha chiarito – iniziando molto tempo prima del fine vita”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo