Giornata del malato: Novara, celebrazioni con operatori sanitari e pazienti. Messa del vescovo Brambilla all’ospedale Maggiore

Numerosi incontri di preghiera e celebrazioni negli ospedali e nelle case di cura delle città delle province di Novara sono in programma per la Giornata mondiale del malato. Gli operatori sanitari si ritroveranno assieme ai pazienti, l’11 febbraio e nelle giornate vicine. Proprio lunedì 11, è in programma nella parrocchia di San Michele all’ospedale Maggiore di Novara, la messa presieduta dal vescovo. Mons. Franco Giulio Brambilla la celebrerà, alle 15,30. Seguirà l’amministrazione del sacramento dell’unzione degli infermi. Il calendario delle celebrazioni è consultabile sul sito diocesano (www.diocesinovara.it/giornata-del-malato-2019-il-calendario-delle-celebrazioni-in-diocesi/) “Il Papa presenta un’idea di cura che non guarda solo all’integrità fisica, ma anche a quella ricchezza relazionale che è un elemento irrinunciabile per una salute a tutto tondo, anche spirituale – spiega don Michele Valsesia, parroco di san Michele all’ospedale e collaboratore per la pastorale della salute della diocesi -. In questo senso la gratuità diventa un elemento irrinunciabile. Per tutti i professionisti – medici, infermieri, operatori sanitari – e poi per i tanti volontari che donano il loro tempo e parte di se stessi per chi è malato. La Giornata è un modo per sottolineare questa vicinanza e per ringraziare chi ogni giorno la pratica”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa