Argentina: affidata a mons. Sánchez il compito di portare avanti l’investigazione su mons. Zanchetta per accuse di abusi

Il vescovo di Orán, mons. Luis Antonio Scozzina, ha comunicato che la Congregazione per i Vescovi ha affidato all’arcivescovo di Tucumán, mons. Carlos Alberto Sánchez, il compito di portare avanti l’investigazione preliminare sulle denunce contro mons. Gustavo Oscar Zanchetta, vescovo emerito di Oran e dal 2017 consigliere dell’Amministrazione del patrimonio della Sede apostolica (Apsa). Mons. Scozzina, come riporta l’agenzia Aica, ha spiegato che il tempo e le modalità dell’indagine saranno indicati tempestivamente. Mons. Gustavo Oscar Zanchetta “è sotto inchiesta per presunti abusi sessuali e di potere”, ha confermato alla stampa Alessandro Gisotti, direttore ad interim della Sala Stampa del Vaticano. Inoltre, Gisotti ha specificato che il processo è relativo a denunce presentate alla fine del 2018 da diversi seminaristi della diocesi di Oran. Mons. Zanchetta si era dimesso dal governo pastorale della diocesi di Oran nel luglio 2017, facendo riferimento a un “problema di salute” che non gli permetteva di “svolgere pienamente il ministero pastorale”. Successivamente è stato nominato consigliere dell’Apsa “in considerazione della sua capacità di gestione amministrativa”, ma essendo questa “una posizione che non implica responsabilità di governo”, aveva chiarito Gisotti già alcune settimane fa. Durante l’investigazione previa, mons. Zanchetta si asterrà dal lavoro in Vaticano.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa