Safer Internet Day: gli oratori perugini aderiscono all’iniziativa #postaconiguanti” promossa da Fondazione Carolina

Anche il Coordinamento degli oratori perugini (Cop) dell’arcidiocesi di Perugia-Città della Pieve ha deciso di aderire all’iniziativa #postaconiguanti” promossa da Fondazione Carolina. La fondazione, dedicata alla prima giovane vittima di cyberbullismo in Italia, Carolina Picchio, ha lanciato questo progetto a cui oggi aderiscono oltre 300 oratori italiani operativi in diverse regioni, dalla Lombardia alla Sicilia, passando per l’Umbria, la Campania, il Molise e la Puglia. Don Riccardo Pascolini, responsabile del Cop, definisce l’iniziativa “una lodevole opportunità di conoscenza-approfondimento per le nostre realtà oratoriali riguardo un fenomeno non poco inquietante. Originale e immediato è il messaggio che viene lanciato attraverso l’hashtag del guanto di sfida al cyberbullismo”. “Il guanto – aggiunge il sacerdote – è ‘il simbolo di protezione e di calore’, come lo definisce Ivano Zoppi della Fondazione Carolina, quella ‘protezione’ e quel ‘calore’ che i nostri oratori riescono a trasmettere alle nuove generazioni. Quest’hashtag va condiviso in oratorio come nei social molto utilizzati dai ragazzi. È un’altra proficua occasione per far sentire il nostro pensiero su un tema sempre più pressante, che il mondo degli oratori deve affrontare anche con celerità per prevenire o limitare i danni del cyberbullismo”. Un fenomeno, questo, sul quale non si può abbassare la guardia. “Siamo in continua formazione – aggiunge don Pascolini – che proponiamo alle centinaia di giovani animatori e coordinatori di attività oratoriali, attenti a fenomeni come il cyberbullismo dal quale non è immune la nostra gioventù”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia