This content is available in English

Parlamento Ue: campagna @MeTooEP, numeri e denunce di violenze e sessismo nelle istituzioni

(Bruxelles) Secondo uno studio curato dall’Unione interparlamentare e dall’Assemblea parlamentare del Consiglio d’Europa “atti di sessismo, abuso e violenza contro le donne sono effettivamente presenti nei parlamenti europei” ed essendo “violazioni dei diritti fondamentali, devono essere affrontati dai parlamenti e richiedono azioni da intraprendere”. Allo studio, presentato oggi a Bruxelles nel quadro della campagna del Parlamento europeo @MeTooEP hanno preso parte 123 donne provenienti da 45 Paesi europei, 81 deputate e 42 persone dello staff. L’85,2% delle parlamentari ha dichiarato di aver subito violenza psicologica nel corso del mandato. Il 46,9% ha ricevuto minacce di morte o di stupro o pestaggio. Il 58,5% ha subito attacchi sessisti online, il 24,7% ha subito violenze sessuali, 14,8% violenza fisica. A compiere questi atti colleghi, oppositori politici o cittadini comuni.

Percentuali preoccupanti di episodi anche tra lo staff (40,5% delle intervistate ha subito una qualche forma di aggressione, nel 70% dei casi da deputati). I casi denunciati: 23,5% tra le deputate 6% tra lo staff. Nel contesto della campagna #nonnelmioparlamento è stato lanciato un manifesto da far sottoscrivere ai candidati alle prossime europee in cui ci si impegna a “combattere attivamente e denunciare atti di sessismo e abusi”. Lo studio è disponibile al seguente indirizzo: http://website-pace.net/documents/19879/5288428/20181016-WomenParliamentIssues-EN.pdf/7d59e7c5-4a88-4d23-a6cd-7404449fd45f

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia