100 anni “Barbarigo”: Padova, oggi pomeriggio inaugurazione mostra storico-fotografica “Un’impronta che lascia il segno”

“Barbarigo cent’anni di gioventù. Un’impronta che lascia il segno” è il titolo della mostra storico-fotografica dedicata al centenario dell’Istituto Barbarigo di Padova – scuola paritaria diocesana – che viene inaugurata oggi alle 18 al primo piano del Centro culturale Altinate San Gaetano di Padova. Attraverso documenti, fotografie e oggetti viene ripercorsa la storia dell’Istituto vescovile nelle sue tappe principali, ne viene illustrata l’evoluzione degli spazi, accanto ai volti e alle testimonianze di quanti lo hanno “abitato” in questo secolo, per lavoro, per studio, per “missione” educativa. Uno spazio apposito è dedicato alla musica con le famose “arpe” del Barbarigo che non possono essere dissociate dal nome di mons. Floriano Riondato che ha introdotto la pratica musicale nel curriculum scolastico della scuola fin dai primi anni Sessanta; in mostra anche il “presente” dell’Istituto, ancora oggi punto di riferimento educativo e culturale per Padova e provincia. Scuola cattolica, diocesana e paritaria il Barbarigo conta oggi 285 studenti, 51 nel percorso delle scuole di primo grado (con potenziamento musicale) e 234 nelle secondarie di secondo grado: liceo classico, scientifico (anche scienze applicate) e istituto tecnico economico. 37 gli insegnanti e 12 le persone addette ad altri servizi. Il tutto sotto la guida, dal 2009, del rettore don Cesare Contarini. Tra le iniziative in corso il “progetto Etiopia” a sostegno dei  bambini che frequenteranno la scuola dell’infanzia a Dinsho, nella missione diocesana nella prefettura di Robe. All’inaugurazione interverranno fra gli altri Sergio Giordani, sindaco di Padova; Fabio Bui, presidente della Provincia di Padova; mons. Giuliano Zatti, vicario generale della diocesi e il rettore Contarini.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia