This content is available in English

Venezuela: Ue, “assistenza umanitaria per aiutare popolo che soffre”. Un ufficio europeo per l’emergenza a Caracas

Il commissario europeo agli aiuti umanitari Christos Stylianides

(Bruxelles) “Poiché molte persone continuano a soffrire della grave crisi socioeconomica in Venezuela”, la Commissione ha stanziato oggi “un’ulteriore assistenza umanitaria di 5 milioni di euro per aiutare i più bisognosi”. Questo in aggiunta all’assistenza umanitaria per un totale di 34 milioni di euro per la crisi del solo 2018. Lo rende noto un comunicato diffuso oggi a Bruxelles. “Aiutare le popolazioni venezuelane in difficoltà è una priorità per l’Unione europea. Stiamo intensificando i nostri aiuti di emergenza per aiutare i più vulnerabili che non hanno accesso a cibo, medicinali e servizi di base e sono stati costretti a lasciare le loro case”, dichiara il commissario per la gestione degli aiuti umanitari Christos Stylianides. Gli aiuti vengono rivolti anche ai Paesi vicini che accolgono i profughi venezuelani. Per facilitare l’assistenza umanitaria sul campo, l’Ue vorrebbe aprire un ufficio umanitario a Caracas. Il sostegno dell’Ue comprende “la fornitura di assistenza sanitaria di emergenza, l’accesso all’acqua potabile e alle strutture igienico-sanitarie, nonché l’istruzione”. Dovrebbero inoltre essere forniti ripari emergenziali e forniture di cibo. Il commissario Christos Stylianides aveva visitato la Colombia lo scorso marzo, recandosi anche al confine orientale con il Venezuela e il ponte Simon Bolivar, attraversato quotidianamente da migliaia di migranti.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo