Salute: Grillo (ministro) su violazioni rilevate dai Nas, “stimolo l’opinione pubblica a non abbassare guardia”

“I 51mila interventi effettuati in un anno, a fronte di un migliaio di Carabinieri a disposizione, rappresentano fatti obiettivi”. Lo ha detto Giulia Grillo, ministro della Salute, durante la conferenza di presentazione del bilancio di attività del Nucleo antisofisticazione dei carabinieri. “Sono violazioni – ha commentato – che riguardano le parti più fragili della popolazione”.”I cittadini svolgono un ruolo fondamentale perché grazie a loro i Carabinieri si attivano sulla base segnalazioni spesso molto documentate”. “In questi giorni – ha ricordato – sto effettuando di persona delle visite presso alcune strutture sanitarie, in particolare, nei pronto soccorso, che considero una frontiera perché sono spesso allocati in strutture vecchie e a volte in condizioni igieniche non ottimali”. “Intendo visitare – ha annunciato – anche qualche discoteca dove i Nas mi dicono che vengono somministrati super alcolici di scarsa qualità che non corrispondono alle etichette. Stimolo l’opinione pubblica a non abbassare guardia. A me preoccupano molto i mercati delle sostanze nel deep web che, anche da genitori, dobbiamo conoscere”. “Per i reati nell’ambito sanitario, aggiungo che Nord e Sud non fanno differenza. Stiamo lavorando in Parlamento a una norma sulla trasparenza delle transazioni finanziarie delle strutture sanitarie”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo