Associazioni: Agesci Sicilia, nuove linee guida. “Testimoni del proprio tempo, profeti del proprio futuro”

“Testimoni del proprio tempo, profeti del proprio futuro”. Come? Attraverso l’educazione dei giovani, una rinnovata attenzione ai bisogni del territorio e una qualificata formazione degli adulti. Queste le linee guida elaborate dal consiglio regionale dell’Agesci Sicilia che si è riunito ad Alcamo il 2 e 3 febbraio scorsi per elaborare le indicazioni offerte lo scorso novembre dall’ultima assemblea regionale che si è svolta a San Giovanni La Punta. Nell’aprire i lavori, riferisce una nota diffusa oggi, il vescovo di Trapani, mons. Pietro Maria Fragnelli, ha posto l’accento sul senso del servizio qualificato che gli adulti formatori devono testimoniare nella loro scelta di educazione dei più giovani, sia sotto il profilo pedagogico che spirituale. Mons. Fragnelli ha poi sottolineato il concetto di “Chiesa empatica” già espresso da Papa Francesco in riferimento alla capacità di “accogliere e includere”.
L’Agesci Sicilia ha la sua sede a Gravina di Catania, in un bene confiscato alla mafia e affidato in concessione decennale, è suddivisa in 18 zone, conta 216 gruppi scout e tra ragazzi e capi adulti ha circa 18mila soci.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo