Sentenza Fasciani: Libera, “nessuno potrà più mettere in discussione la natura mafiosa dei clan che si sono spartiti i traffici illeciti nella Capitale”

“La pronuncia della Corte di Appello di Roma con cui gli esponenti del clan Fasciani di Ostia sono stati condannati per associazione mafiosa recepisce in maniera ineccepibile l’orientamento della Cassazione che ha delineato i connotati essenziali delle nuove mafie autoctone. Ora nessuno potrà più mettere in discussione la natura mafiosa dei clan che si sono spartiti i traffici illeciti nella Capitale e che per anni hanno condizionato la vita economica e democratica del litorale romano, arrivando sin dentro il cuore della città”. Così Libera, costituita parte civile nel processo, commenta la sentenza della Corte di Appello che ha riconosciuto l’associazione mafiosa e altri reati aggravati dall’uso del metodo mafioso nei confronti del clan Fasciani di Ostia.
“La sentenza – prosegue la nota – conferma le solide ragioni che, anche nelle aule di giustizia, ispirano da anni l’impegno dell’associazione Libera che si è sempre battuta, con la massima determinazione, per respingere ogni strumentale minimizzazione delle presenze mafiose nelle realtà del centro-nord”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo