Reddito di cittadinanza: Istat, “fra i destinatari l’81% sono nuclei familiari composti da soli cittadini italiani”

Fra i destinatari del Reddito di cittadinanza (Rdc) i nuclei familiari composti da soli cittadini italiani sono un milione 56mila, circa l’81% del totale delle famiglie beneficiarie, mentre quelli formati da soli stranieri, cittadini dell’Ue ed extra-comunitari, sono 150mila (11,5%). Di queste ultime, quelle di soli cittadini extra-comunitari sono 95mila (7,3%). Le famiglie miste di italiani e stranieri sono 102mila (7,8%). È la stima offerta dall’Istat nel corso dell’audizione a Palazzo Madama.
Del milione e 791mila destinatari del Rdc in età da lavoro (16-64 anni), 613mila sono persone in cerca di occupazione (il 22,7% del totale) e 428mila sono occupati (il 15,8%). Tra le persone inattive, è rilevante la presenza delle casalinghe: 422mila persone (il 23,6% del totale).
Tre beneficiari in età da lavoro su cinque (più precisamente il 62,5%, pari a un milione 120 mila persone) hanno conseguito il diploma della scuola media inferiore e il 13,4% (241mila) ha al massimo la licenza elementare. Il 30,9% (553mila) possiede un diploma di scuola media superiore e il 6,6% (circa 120mila) ha un diploma universitario, una laurea o un titolo di studio post-universitario.
Infine, complessivamente, l’85% dei beneficiari sono italiani mentre gli stranieri rappresentano poco meno dell’11%, in virtù delle modalità previste di erogazione del contributo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo