Papa negli Emirati Arabi Uniti: incontro privato con i membri del Muslim Council of Elders

Questo pomeriggio, alle ore 16.45 locali (13.45 ora di Roma), il Papa ha raggiunto in auto la Gran Moschea dello Sceicco Zayed – una delle più grandi al mondo, che può contenere 40mila persone – per l’incontro privato con i membri del Muslim Council of Elders. Al suo arrivo Francesco è stato accolto all’ingresso del Mausoleo dello Sceicco Zayed dal Grande Imam di al-Azhar, Ahamad al-Tayyib, e dai ministri degli Affari Esteri, della Tolleranza e della Cultura. Dopo aver visitato la tomba dello Sceicco, considerato il padre fondatore della patria, il Papa è salito insieme al Grande Imam a bordo di una golf cart per raggiungere il cortile della moschea (Courtyard Sahan), luogo dell’incontro interreligioso privato con i membri del Muslim Council of Elders. Al termine dell’incontro il Santo Padre, accompagnato dal Grande Imam di al-Azhar e dai tre ministri, è entrato nella moschea dalla porta centrale e, dopo averla attraversata, ha raggiunto l’auto appositamente preparata per recarsi insieme al Grande Imam al Founder’s Memorial, dove Francesco terrà il suo primo discorso negli Emirati Arabi, davanti a 700 leader di differenti confessioni religiose, tra cui alcuni rabbini. Al loro arrivo al Founder’s Memorial, il Papa e il Grande Imam saranno accolti dal principe ereditario, lo sceicco Mohammed bin Zayed Al Nahyan, per poi raggiungere insieme il podio. Dopo gli indirizzi di saluto del principe ereditario e del Grande Imam, Francesco pronuncerà il suo discorso, seguito dalla proiezione di un video.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo