Consumi: Istat, cambia il paniere. Entrano frutti di bosco, zenzero, bicicletta elettrica e scooter sharing

“Cambia il paniere di riferimento della rilevazione dei prezzi al consumo”. A renderlo noto in una nota diffusa oggi è l’Istat che ogni anno rivede l’elenco dei prodotti che compongono il paniere di riferimento, aggiornando contestualmente le tecniche d’indagine e i pesi con i quali i diversi prodotti contribuiscono alla misura dell’inflazione. Diverse le nuove abitudini di consumo per le famiglie nel 2019. Per quanto riguarda l’ingresso di prodotti che hanno acquisito maggiore rilevanza nella spesa delle famiglie, sono da segnalare: tra i beni alimentari, frutti di bosco e zenzero; nei trasporti, bicicletta elettrica e scooter sharing. Entra inoltre nel paniere la cuffia con microfono (tra gli apparecchi audiovisivi, fotografici e informatici), l’hoverboard (tra gli articoli sportivi) e la web tv (nell’ambito degli abbonamenti alla pay tv).Nella gamma dei prodotti che rappresentano consumi consolidati, entrano nel paniere tavolo, sedia e mobile da esterno (tra i mobili da giardino), pannoloni e traversa salvaletto (tra gli altri prodotti medicali) e i prezzi dell’energia elettrica del mercato libero, affiancano quelli del regime di maggior tutela nel contribuire alla stima dell’inflazione. A uscire dal paniere dei consumi sono invece i supporti digitali per registrare dvd o cd e la lampadina a risparmio energetico, sostituita da quella al led, già presente nel paniere. “Nel 2019 sono 1.507 i prodotti elementari che compongono il paniere utilizzato per gli indici dei prezzi al consumo Nic (per l’intera collettività nazionale) e Foi (per le famiglie di operai e impiegati) – spiega l’Istat -, raggruppati in 922 prodotti e 407 aggregati di prodotto (nel 2018 1.489 prodotti elementari, articolati in 920 prodotti e 404 aggregati di prodotto)”. “Le revisioni apportate sono di diversa natura e finalizzate a cogliere l’evoluzione dei comportamenti di spesa dei consumatori, tenendo presente che – conclude l’Istat – il paniere dei prezzi al consumo ha ormai raggiunto un livello di dettaglio e completezza tale da rendere relativamente contenuto il numero di prodotti che ogni anno entrano ed escono dalla rilevazione”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo