Papa Francesco: con l’asta della Lamborghini verrà ristrutturata una casa d’accoglienza per vittime di tratta della Comunità Papa Giovanni XXIII

(Foto L'Osservatore Romano (www.photo.va) / SIR)

“Ringrazio di vero cuore Papa Francesco per il Suo generoso contributo e l’attenzione dimostrata nei confronti dei poveri della nostra Comunità. L’elargizione ricevuta, grazie alla messa all’asta della Lamborghini realizzata appositamente per gli scopi caritativi del Santo Padre, saranno utilizzati per la ristrutturazione di una casa di accoglienza per donne vittime di tratta schiavizzata che il Pontefice ha incontrato il 12 agosto 2016, in occasione di un venerdì della misericordia”. È quanto dichiara Giovanni Paolo Ramonda, presidente della Comunità Papa Giovanni XXIII, fondata da don Oreste Benzi, in merito alla donazione di Papa Francesco derivata dalla Lamborghini autografata sul cofano da Papa Francesco e messa all’asta da RM Sotheby’s. “Tale atto di carità – prosegue Ramonda – è anche un riconoscimento alla straordinaria opera iniziata dal servo di Dio don Oreste Benzi, nella lotta contro la tratta e lo sfruttamento della prostituzione acquisendo grande valore perché supporta coloro che ogni giorno spendono la vita insieme agli ultimi, cercando di risollevarli dalle ingiustizie e dalle vessazioni cui sono soggetti. Questo generoso contributo ci aiuterà ad ampliare una struttura che da oltre 20 anni ha accolto centinaia di donne schiavizzate”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia