Diocesi: Ariano Irpino, domani un convegno su don Luigi Sturzo con Flavio Felice

A 100 anni dall’appello ai liberi e forti (1919-2019) di don Luigi Sturzo, la diocesi di Ariano Irpino-Lacedonia organizza un convegno dal titolo “L’attualità del popolarismo di don Luigi Sturzo: a 100 anni dall’appello ai liberi e forti”.
Lo scopo del convegno, come afferma il vescovo, mons. Sergio Melillo, oltre a quello di far memoria della testimonianza lasciataci 100 anni fa con l’appello ai liberi e forti di don Luigi Sturzo, è soprattutto quello di ripensare alla politica oggi, una politica che rende tutti gli uomini, e primi tra loro particolarmente i giovani, protagonisti della nostra società e non semplici “spettatori da social”. Come affermava Paolo VI nel lontano 1971 della “Octogesima Adveniens”, in occasione dell’ottantesimo anniversario della “Rerum Novarum”, “spetta alle comunità cristiane individuare, con l’assistenza dello Spirito Santo – in comunione con i vescovi, e in dialogo con gli altri fratelli cristiani e con tutti gli uomini di buona volontà -, le scelte e gli impegni che conviene prendere per operare le trasformazioni sociali, politiche ed economiche che si palesano urgenti e necessarie in molti casi”.
Il convegno si terrà domani, venerdì 1° marzo, alle ore 17,30 presso il Centro pastorale San Francesco, in via Mancini ad Ariano Irpino.
I lavori saranno introdotti dal vescovo di Ariano Irpino-Lacedonia, mons. Sergio Melillo, cui seguirà la relazione sulla figura di don Sturzo da parte di Flavio Felice, docente ordinario di “Storia delle dottrine politiche” presso l’Università degli studi del Molise, già docente di “Dottrine economiche e politiche” presso la Pontificia Università Lateranense, esperto di Dottrina sociale della Chiesa e della figura di don Luigi Sturzo.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Italia