Terzo settore: Lombardi (Min. Lavoro), “modifiche Codice straordinaria occasione di riflessione”

L’operazione di conformazione prevista dal Decreto legislativo che modifica il Codice del Terzo Settore rappresenta “una straordinaria occasione di riflessione dell’ente sul proprio profilo identitario, sulla propria vocazione finalistica e sulle scelte organizzative strumentali”. Lo ha sottolineato Alessandro Lombardi, del Ministero del lavoro e delle politiche sociali e direttore generale del Terzo Settore e della responsabilità sociale delle imprese, che ha definito queste disposizioni “un’opportunità per esercitare un’attività di riflessione e discernimento legata alle caratteristiche della singola organizzazione, per capire se entrare o meno a far parte del Terzo Settore, decidere la propria veste giuridica e il proprio assetto”. Intervenendo al Convegno degli economi e dei responsabili degli uffici amministrativi, Lombardi ha affermato che “gli enti ecclesiastici, nel rispetto della loro specificità, possono operare una scelta verso il loro inserimento all’interno del quadro normativo della disciplina del Terzo Settore in quanto il sistema complessivo ha bisogno dell’apporto creativo anche da parte di tale tipologia di enti, soprattutto in un periodo in cui a volte si perdono di vista i principi che sono alla base del nostro ordinamento”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa