Politica: Tria (min. Economia), “Parlamento va coinvolto anche nel dibattito in fase ascendente” per provvedimenti Ue

Nei confronti con l’Unione europea, il Parlamento italiano “va coinvolto anche nel dibattito in fase ascendente” rispetto alle “decisioni che vanno prese. Guarderei a tutti i comitati settoriali perché è li che nel silenzio le lobby europee fanno passare tranquillamente provvedimenti e decisioni che danneggiano realmente l’economia italiana e i vari sistemi produttivi. Purtroppo su questo c’è meno attenzione” perché “fanno più notizia le discussioni che riguardano Ecofin ed Eurogruppo”. Lo ha affermato oggi pomeriggio il ministro dell’Economia e delle Finanze, Giovani Tria, nel corso delle Comunicazioni alla Commissione Finanze e tesoro del Senato sugli esiti del Consiglio dell’Unione europea sui temi dell’economia e finanza (Ecofin) riunitosi a Bruxelles lo scorso 12 febbraio. Chiudendo il suo intervento, Tria ha rilevato che “tradizionalmente nel Parlamento europeo altri Paesi mandano tecnici che sono probabilmente esponenti delle varie lobby. Noi abbiamo più politici che hanno più fatica ad entrare in questioni molto tecniche”. “Per questo – ha spiegato – credo che è compito dei vari ministeri essere attenti a quello che succede, fare le istruttorie, informare il Parlamento e avvisare di questi passaggi”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa