Ue-Lega araba: Tusk (Consiglio), “solo l’inizio, ma un buon inizio, di una conversazione schietta e concreta”

(Bruxelles) È stato “l’inizio di un nuovo capitolo di cooperazione tra di noi”, il summit di due giorni che si è concluso ieri a Sharm-el-Sheik tra Ue e Lega araba, primo incontro di questo genere. Così lo ha definito presidente del Consiglio europeo Donald Tusk. “È il tempo di tradurre in realtà la partnership tra il mondo arabo e l’Europa”, che si trovano di fronte alle “stesse sfide, in un contesto geopolitico ancora più pericoloso e instabile”. A Sharm El-Sheikh c’è stato consenso sul fatto che si “lavorerà insieme per difendere l’ordine globale basato su regole”, cercando “soluzioni multilaterali alle minacce alla pace e alla sicurezza internazionali”. Secondo Tusk Ue e Lega araba sono decisi anche nel voler “sviluppare progetti comuni” in numerosi settori, per “incoraggiare gli investimenti e la crescita sostenibile di cui i nostri popoli hanno bisogno” e nel voler “attuare rapidamente l’accordo di Parigi”. Sforzi comuni si faranno anche per la sicurezza e il controllo delle frontiere, nella lotta contro la migrazione irregolare e lo sfruttamento. “Questo vertice è solo l’inizio, ma un buon inizio, di una conversazione schietta e concreta tra le nostre due parti del mondo”, ha concluso Tusk ringraziando il presidente Al Sisi e il popolo egiziano “per tutti i vostri sforzi e la calorosa ospitalità”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori