Diocesi: Assisi, il Documento sulla fratellanza umana al centro della giornata di preghiera per la pace di domani

(Foto Vatican Media/SIR)

A distanza di un mese dalla firma del Documento sulla fratellanza umana per la pace mondiale e la convivenza comune, tra Papa Francesco e il Grande Imam Ahmad Al-Tayyeb, la diocesi di Assisi-Nocera Umbra-Gualdo Tadino fa sua la dichiarazione dedicando l’intenzione di preghiera interreligiosa per la pace del 27 febbraio all’intesa tra il Papa e il Grande Imam di Al-Azhar.
“Vorremmo che si realizzasse il progetto enunciato nel Documento stesso di ‘impegnarsi nel diffondere i principi di questa Dichiarazione a tutti i livelli regionali e internazionali, sollecitando a tradurli in politiche, decisioni, testi legislativi, programmi di studio e materiali di comunicazione’. Per questo – spiega il vescovo diocesano, mons. Sorrentino, nell’invito alla preghiera – la Commissione spirito di Assisi si impegna a proporre la firma dello stesso Documento a livello locale tra i rappresentanti e gli aderenti delle comunità musulmane e cattoliche e, perché no, anche di ciascun credente a qualunque religione appartenga”.
L’iniziativa proposta per il 27 di ogni mese dalla Commissione diocesana per lo “Spirito di Assisi” non prevede un momento comune, ma ognuno è invitato a pregare nell’arco della giornata secondo l’intenzione indicata.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori