Scuola: Diaco (Cei), “importanza vitale della scuola cattolica nel momento attuale”

“C’è ancora bisogno della scuola oggi? La domanda provocatoria che dà il titolo a questo incontro non si accontenta di un’attestazione verbale, facile da pronunciare, ma richiede una risposta fatta di tante scelte quotidiane che coinvolgono tutti: la società civile e il mondo politico, le famiglie e chi insegna e forma per professione, gli adulti, i ragazzi e la stessa comunità ecclesiale. Incontrandoci a riflettere su questo tema vogliamo dire il nostro amore per la scuola e offrire un contributo al dibattito sul senso e le modalità dell’educazione scolastica nell’attuale cambiamento d’epoca”. Così Ernesto Diaco, direttore dell’Ufficio nazionale per l’educazione, la scuola e l’università della Cei, spiega gli obiettivi del seminario promosso oggi dal Centro studi per la scuola cattolica sul tema “C’è ancora bisogno della scuola?”. “Se nessuno penserebbe mai di fare a meno della scuola – prosegue Diaco -, è però vero che essa si trova a far fronte a sfide nuove, poste ad esempio dalla rivoluzione sociale e culturale della società tecno-digitale, e talvolta anche al rischio che la scuola veda snaturata la sua funzione educativa e culturale. Non è superfluo, dunque, riflettere insieme su un modello scolastico centrato sulla persona, comunitario, partecipativo, del sapere e del fare, una scuola che investe sugli insegnanti e sul progetto di vita dei giovani e costruisce la comunità civile su valori condivisi”.

“In questo contesto – conclude Diaco – si colloca anche la celebrazione del ventesimo anniversario del Centro studi per la scuola cattolica e del Consiglio nazionale della scuola cattolica della Cei, due espressioni dell’attenzione perdurante dei vescovi italiani per la scuola cattolica. Essa trova in questi luoghi delle occasioni di riflessione e di confronto, di cui beneficia anche la comunità cristiana e l’intera scuola italiana. Le difficoltà attuali, lungi dal costituire motivo di rinuncia e di sfiducia, ripropongono l’importanza vitale della scuola cattolica nel momento attuale e la sua volontà di discernimento e di continua qualificazione della sua proposta”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa