Diocesi: Acerenza, al via un corso per animatori digitali della comunicazione

Offrire a parrocchie e uffici diocesani gli strumenti per creare una rete di animatori che promuovano la comunicazione digitale e formare una rete giornalistica digitale diocesana: sono gli obiettivi di un percorso lanciato dall’Ufficio per le comunicazioni sociali dell’arcidiocesi di Acerenza, insieme a Pastorale giovanile e Progetto Policoro. Il cammino prende il via il 26 febbraio con un corso di due mesi che nella metodologia unisce incontri in presenza e laboratori in rete. “Avremo cinque moduli formativi su comunicazione digitale come rete di comunità, elaborazione di un post comunicativo efficacemente pastorale, organizzazione della rete digitale diocesana – riferisce al Sir il direttore dell’Ufficio comunicazioni sociali, don Domenico Beneventi – Sono previsti approfondimenti su narrazione digitale, social network, ambiente digitale e spazio parrocchiale, evangelizzazione in rete e struttura del sito diocesano”. Il progetto, sollecitato dall’arcivescovo, mons. Francesco Sirufo, vuole inoltre aiutare i giovani a contribuire alla vivibilità del territorio attraverso relazionali sociali e digitali. “La diocesi è piccola ma il territorio è esteso” aggiunge don Beneventi: “Ci sono paesi separati da 150 km di strade di montagna. I social possono aiutarci a fare comunità. I nuovi animatori digitali potranno aiutare altri settori pastorali a usare le social room come luoghi di aggiornamento, in un sistema in cui ogni parrocchia abbia un ambiente attrezzato con wi-fi per la formazione a distanza”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Chiesa