Incontro abusi in Vaticano: card. Cupich, caso McCarrick “momento molto triste e vergognoso”

Il caso McCarrick è “un momento molto triste e vergognoso nella nostra storia”. Così il card. Blase Cupich, arcivescovo di Chicago e membro del Comitato organizzativo, ha risposto alle domande dei giornalisti sulla recente riduzione allo stato laicale dell’ex arcivescovo di Washington, al quale era già stata tolta la porpora cardinalizia per volere del Papa. “È stato un momento molto triste per tutti noi”, ha aggiunto il card. Patrick O’Malley, arcivescovo di Boston, presidente della Commissione per la tutela dei minori e membro del Consiglio dei cardinali. “Abbiamo degli obblighi reciproci tra di noi, spero che chiunque venga a conoscenza di questo tipo di comportamenti informi la Santa Sede”, ha proseguito O’Malley: “Nessuno deve far finta di non vedere o insabbiare”, il monito: “Dobbiamo essere in grado di affrontare i nostri peccati, e non farli scomparire”. In positivo, ha commentato Cupich, il caso McCarrick “fa sì che ognuno viva in maniera autentica la sua vita di fronte a sé e al suo popolo”. Un processo, questo, che per il cardinale “ha a che fare con l’accontability”, tema al centro di questa seconda giornata dei lavori.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori