This content is available in English

Incontro abusi in Vaticano: card. Schönborn (Vienna), ascolto per le vittime, nessuna copertura, coraggio per la verità

“Sono vecchio abbastanza per aver vissuto un periodo in cui le percosse e gli schiaffi a scuola erano dati per scontati. Tutti sapevano che (quasi) nessuno era contrario. I genitori non si lamentavano. Il dirigente scolastico non reagiva in alcun modo. E a noi studenti non sfiorava l’idea di lamentarci. Era tanto tempo fa e sarebbe impensabile oggi. Grazie a Dio è avvenuto un cambiamento culturale”. È il cardinale di Vienna Christoph Schönborn che così scrive oggi nella rubrica “Risposte” del giornale Heute. “Anche sul tema abusi sta avvenendo un cambiamento culturale a livello mondiale”. C’è stato un tempo in cui negli orfanotrofi pubblici e cattolici “violenza e abuso sessuale erano frequenti e accettati. Si faceva finta di niente, come per gli abusi nelle famiglie”, continua il card. Schönborn, a Roma in questi giorni tra i partecipanti all’incontro sulla protezione dei bambini. “Sono grato a Papa Francesco perché affronta con coraggio e decisione questo triste e vergognoso capitolo”. E conclude: “Al primo posto devono stare le persone coinvolte, le vittime. Devono essere ascoltate. Nessuna copertura, coraggio per la verità. E conseguenze efficaci. Solo allora ci sarà un vero cambiamento culturale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori