Grecia: primo consultorio familiare nel Paese ellenico. Don Gentili (Cei), “c’è una comunità da ricostruire”

“Abbiamo ascoltato il grido di aiuto della Chiesa greca e delle altre confessioni religiose sorelle. C’è una comunità da ricostruire e questa opera credo debba essere compiuta anche con un accompagnamento della vita di coppia, di famiglia, in ogni dimensione della vita umana, affettiva e di fede”. Così don Paolo Gentili, direttore dell’Ufficio nazionale per la pastorale della Famiglia, spiega al Sir il sostegno del suo ufficio al progetto di un consultorio familiare ad Atene promosso da mons. Joseph Bazouzou, amministratore apostolico degli armeni cattolici in Grecia, Caritas Italiana, in sinergia con Caritas Hellas e Atene, ed altri partner che in queste settimane stanno lavorando al lancio dell’iniziativa. “L’apporto della Cei al progetto del consultorio – dichiara don Gentili – va letto nell’orizzonte del consolidamento della comunità ecclesiale che è fatta di famiglie che hanno bisogno di sostegno concreto anche sul piano pastorale. Metteremo a disposizione del progetto la nostra esperienza nel campo”. “Si tratta – conclude il direttore – di un progetto apripista anche per rifondare una vera e propria pastorale familiare in Grecia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori