Diocesi: Genova, liturgia penitenziale mensile per giovani e adolescenti

Una serata al mese per aiutare i giovani e gli adolescenti a riscoprire il sacramento della riconciliazione. Lo propone la diocesi di Genova che ha organizzato quattro appuntamenti fino a giugno, ogni terzo giovedì del mese. Gli incontri si tengono dalle 19.00 alle 20.30 nella chiesa di Santa Zita, nel centro di Genova. “L’iniziativa è nata quest’anno – spiega don Stefano Moretti, direttore del Centro diocesano per le vocazioni -. È nata un po’ in sordina ma è una occasione alla quale crediamo molto perché i sacramenti sono la base senza la quale non possiamo crescere spiritualmente e sentire la presenza viva del Signore”. “L’idea – ha proseguito – è venuta insieme al vescovo ausiliare, monsignor Nicolò Anselmi, dopo il sinodo dei giovani perché siamo certi che occorre riportare i fondamenti della fede ai più giovani: senza fondamentali non c’è l’incontro con il Risorto”. Per chi lo desidera, ha spiegato ancora il sacerdote, c’è la possibilità di partecipare alla celebrazione eucaristica alle 18.30 dopo la quale si tiene la liturgia penitenziale con l’esposizione del Santissimo, una breve lectio divina e poi la possibilità di accostarsi alla confessione. Al termine un piccolo aperitivo conviviale. “In questi tempi – afferma ancora don Moretti – molti si domandano perché confessarsi. Sappiamo tutti quanto sia difficile la confessione, aprirsi non è facile, poiché entra in gioco la nostra autostima, il nostro orgoglio e il nostro ‘io’. La confessione regolare ci aiuterà a comprendere i nostri limiti, le nostre debolezze più nascoste”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori