Commissione europea: 25 milioni di euro per il rilancio dell’aeroporto delle Marche di Ancona

(Bruxelles) Arriveranno dalla Commissione europea 25 milioni di euro a Aerdorica S.p.A., l’operatore di “Aeroporto delle Marche” di Ancona, nella forma di “aiuti alla ristrutturazione”. Questo finanziamento rientra tra gli “aiuti d stato dell’Unione europea”. Attualmente per l’operatore Aerdorica, è in corso una “procedura di insolvenza”, spiega una nota della Commissione. “A seguito dell’aiuto per il salvataggio approvato dalla Commissione nel giugno 2017, l’Italia ha notificato alla Commissione i suoi piani di concessione di aiuti alla ristrutturazione ad Aerdorica”, si legge ancora. Secondo le norme Ue “società in difficoltà finanziarie possono ricevere aiuti di Stato solo per ripristinare la loro redditività a lungo termine e sulla base di condizioni chiare”. Il piano italiano per Aerdorica prevede che i costi totali di ristrutturazione siano finanziati con un contributo in conto capitale di 25 milioni di euro della Regione Marche che si somma a risorse proprie della società e a quelle di operatori privati, tra cui 15 milioni di un nuovo investitore , Njord Adreanna Srl, che acquisirà il controllo della società a seguito dell’investimento. “L’ingresso di un investitore privato nel capitale di Aerdorica dimostra fiducia nel mercato nel futuro della società sulla base del piano di ristrutturazione”, spiega Bruxelles. Aerodorica inoltre attuerà alcune “misure compensative”, come l’esternalizzazione delle operazioni di assistenza a terra, che attenueranno eventuali distorsioni della concorrenza, in particolare nei confronti degli aeroporti nello stesso bacino geografico.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori