Venezuela: una giornata di preghiera indetta per oggi dalla diocesi colombiana frontaliera di Cúcuta

A causa della complessa situazione esistente al confine tra Colombia e Venezuela, la diocesi di Cúcuta ha proclamato una giornata di preghiera per oggi. Il vescovo, mons. Víctor Manuel Ochoa Cadavid, ha affermato che “si verificano forti momenti di tensione al confine”, e per questo motivo dal Nordest del paese parte l’invito a tutti i colombiani a unirsi alla preghiera. Proprio a Cúcuta è concentrato il maggior quantitativo di aiuti umanitari internazionali, il cui passaggio in Venezuela è stato bloccato dall’Esercito di Maduro. C’è preoccupazione per la giornata di sabato, quando è stata proclamata una manifestazione alla frontiera, con lo scopo di “forzare”, attraverso centinaia di migliaia di volontari, l’ingresso degli aiuti. “Durante tutta la giornata, nelle parrocchie e nelle cappelle di Cúcuta ci sarà la celebrazione di questa giornata di preghiera. Cristo è la nostra pace e riconciliazione – ha proseguito mons. Ochoa -, vogliamo davanti al Signore pregare per il Venezuela, chiedere a Dio di concederci la pace e la capacità di servire e aiutare questi fratelli, che ne hanno tanto bisogno”. Il presule ha annunciato che sono previsti dei momenti pubblici in luoghi emblematici della città.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo