Televisione: presentato “La stagione della caccia” in onda su Rai Uno il 25 febbraio. Andreatta (Rai Fiction), “Camilleri è un autore-Paese”

(Foto: Paolo Ciriello)

Presentato questa mattina nella sede Rai di piazza Mazzini a Roma “La stagione della caccia”, secondo adattamento televisivo del ciclo di romanzi storici “C’era una volta Vigata” scritti da Andrea Camilleri – dopo “La mossa del cavallo” nel 2018 con Michele Riondino – che andrà in onda su Rai Uno lunedì 25 febbraio. Prodotto sempre dalla Palomar di Carlo Degli Esposti (“Il Commissario Montalbano”), il film tv è diretto dal regista Roan Johnson (“Piuma”, “I delitti del BarLume”) e interpretato da Francesco Scianna, Tommaso Ragno, Donatella Finocchiaro, Miriam Dalmazio e Ninni Bruschetta. “È un deposito ricchissimo di racconti del passato il ciclo di romanzi storici di Andrea Camilleri”. Ha introdotto così il film tv Eleonora Andreatta, direttore di Rai Fiction, in sede di conferenza stampa, aggiungendo poi: “Ne ‘La stagione della caccia’ abbiamo una capacità di fascinazione quasi favolistica; c’è una libertà di immaginazione, di registri e toni, che si ispirano alla realtà, alla Sicilia di fine Ottocento”. Nel nuovo adattamento tv, ha proseguito il direttore di Rai Fiction, troviamo “diversi generi: dal giallo, al noir, fino alla saga familiare; non mancano poi i toni umoristici. È un’opera tragicomica. Il regista Roan Johnson, che lavora per la prima volta con la Rai, ha saputo ben coniugare elementi neri, tragici, con la commedia. Un lavoro con Palomar anche questa volta di grandissima qualità”.

(Sergio Perugini)

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo