Migrazioni: Frontex, 150mila arrivi in Europa nel 2018. “Un migrante su cinque ha meno di 18 anni”

(Bruxelles) I Balcani occidentali “hanno continuato a essere transitati da immigrati irregolari che cercavano di raggiungere l’Europa occidentale dalla Turchia. Nel 2018 le due principali rotte della regione si sono distinte, con il trasferimento di pressione tra di esse in quanto le attività di controllo alle frontiere sono state potenziate e rafforzate in alcune aree. I migranti viaggiavano sia attraverso la rotta centrale della Serbia e mediante la rotta che proveniva dalla frontiera greco-albanese, lungo il corridoio bosniaco, erzegovinese-croato-sloveno e, in misura minore, sui confini della Serbia con Ungheria, Croazia e Romania”. L’anno scorso, Frontex – si legge nel rapporto Analisi del rischio diffuso oggi – “ha iniziato a raccogliere dati dettagliati sul genere e sull’età dei migranti irregolari. Quasi uno su cinque di tutti i migranti rilevati lo scorso anno ha affermato di avere meno di 18 anni”. Le rotte del Mediterraneo orientale, occidentale e centrale “hanno rappresentato i principali punti di ingresso per i bambini in arrivo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori