Giovani: mons. Zani (Santa Sede), “promuovere a Loppiano un laboratorio scientifico sulla realtà giovanile”

“Promuovere, anche a Loppiano, un laboratorio scientifico sulla realtà giovanile, tenuto conto soprattutto della prospettiva internazionale della cittadella, nell’attuale contesto di una cultura globalizzata e di una società che viene definita ‘della conoscenza’”. Lo ha auspicato mons. Vincenzo Zani, segretario della Congregazione per l’educazione cattolica, intervenendo al convegno su “Nuova tappa dell’evangelizzazione e sinodalità: il rinnovamento della vita ecclesiale alla luce della Evangelii gaudium”, organizzato a Loppiano dal Movimento dei Focolari in Italia. Soffermandosi sul recente Sinodo dedicato ai giovani, il vescovo ne ha sottolineato ciò che, a suo avviso, è emerso: “L’urgenza di proporre luoghi e piste di formazione”. Ricordando l’impegno della Congregazione vaticana che rappresenta, mons. Zani ha raccontato la collaborazione sviluppata, “offrendo vari suggerimenti concreti”. Guardando, invece, al documento finale, il presule ha messo a fuoco la dimensione della formazione, “presente trasversalmente”. “In ambito pastorale, l’intervento formativo è finalizzato in particolare a guidare i giovani a conoscere il messaggio di Gesù, a sperimentare personalmente la sequela di Lui e allo stesso tempo decidersi di porsi al servizio del prossimo”. Per questo motivo, mons. Zani ha segnalato, a Loppiano, “l’urgenza di avvalersi di Centri studi o, almeno, di Osservatori qualificati, che seguano scientificamente la tematica dei giovani e l’evoluzione delle giovani generazioni”. “C’è bisogno di luoghi di riflessione e di studio, ma soprattutto di sapiente raccordo tra le esperienze concrete più significative che fioriscono dalla vita”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori