Diocesi: Gaeta, un incontro con l’arcivescovo e i volontari del Cav per la Giornata per la vita

Oltre cento donne sono state aiutate e diciassette bambini sono nati da quando nel 2011 è nato il Centro di aiuto alla vita “Santa Maria del Colle – Giovanni Paolo II” a Lenola (Lt), che nel 2018 è stato riconosciuto come “associazione privata di fedeli” dall’arcivescovo di Gaeta mons. Luigi Vari. Attualmente, i volontari operano a Fondi (Lt) nel centro di ascolto “La casa di Bruno”, dove incontrano donne in difficoltà per una gravidanza problematica, donne e minori vittime di violenza e danno sostegno psicologico alle donne che hanno vissuto l’esperienza traumatica di un aborto. “I volontari non si stancano di lavorare ogni giorno e chiedono collaborazione e preghiere perché la difesa del diritto alla vita divenga come un grido potente che possa agire sulle coscienze e sul comportamento di tutti” si legge in una lettera inviata dal Cav a tutti i parroci dell’arcidiocesi in occasione della 41° Giornata per la vita, che a livello diocesano si tiene domenica 3 febbraio dalle 16,30 nella parrocchia di San Giacomo Apostolo a Gaeta (Lt). Un incontro testimonianza con la comunità e i volontari del Cav apre l’evento, a cui partecipa anche mons. Luigi Vari. Seguono la preghiera del Rosario per la vita e la celebrazione della messa, con la benedizione delle mamme e delle famiglie in attesa. Per il mese di febbraio, inoltre, il Cav di Gaeta promuove una raccolta di prodotti alimentari e per l’igiene della prima infanzia a favore dei bambini nati in famiglie con difficoltà.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Territori