Pace: assegnato a John Paul Lederach il Premio Niwano 2019

È stato assegnato a John Paul Lederach il 36mo Premio Niwamo per la pace. La cerimonia di premiazione si terrà l’8 maggio a Tokyo. Il premiato riceverà anche una medaglia e 20 milioni di yen (160mila euro). Leverach è docente emerito di International Peacebuilding presso l’Istituto Kroc per gli studi sulla pace all’Università Notre Dame e Distinguished Scholar all’Università mennonita orientale negli Stati Uniti, dove ha prestato servizio come direttore fondatore del Centro per la costruzione della giustizia e della pace. Attualmente è Senior Fellow di Humanity United, una fondazione filantropica. “Ha lavorato per mediare i conflitti, costruire la pace e promuovere la riconciliazione internazionale per più di trent’anni”, ricordano i promotori del riconoscimento in una nota: “Ha sviluppato un percorso per la trasformazione dei conflitti e fornito sostegno diretto alla conciliazione in alcune delle regioni più violentemente in conflitto nei cinque continenti”. A giudizio della commissione del Premio, lo studioso e attivista per la pace con i suoi libri, conferenze, workshop e incontri “ha offerto approfondimenti pratici, fondati sulla complessa natura e le dinamiche del conflitto e su come trasformarlo”. Nel corso di quasi quarant’anni, il suo lavoro in Nepal, Colombia, Irlanda del Nord, Filippine e in tutta l’Africa – si legge ancora nella nota – “ha contribuito a sostenere e incoraggiare processi di pace in evoluzione, a dare voce a coloro che vivono ai margini della società e a responsabilizzare i cittadini per trasformare i conflitti in atto o emergenti in modo sano e positivo”. Lederach è nato in Indiana ed è cresciuto in Oregon. Si è laureato al Bethel College nel 1980 con una laurea in Storia e studi sulla pace, dopo aver trascorso numerosi anni di volontario in Europa. Ha poi conseguito un dottorato in sociologia all’Università del Colorado, nel 1988. Dai primi anni Ottanta ha iniziato a impegnarsi attivamente nella costruzione della pace ed è stato direttore del Servizio internazionale di conciliazione del Comitato centrale mennonita.
Il Premio Niwano per la pace è intitolato al fondatore e primo presidente dell’organizzazione buddista laica Rissho Kosei-kai, Nikkyo Niwano. Si propone di “onorare e incoraggiare individui e organizzazioni che hanno contribuito in modo significativo alla cooperazione interreligiosa, favorendo in tal modo la causa della pace mondiale e rendendo i loro risultati conosciuti il più ampiamente possibile”. Obiettivo della Fondazione è dunque quello di “migliorare la comprensione e la cooperazione interreligiosa e incoraggiare l’emergere di ancora più persone dedicate a lavorare per la pace mondiale”. La Niwano Peace Foundation è stata istituita nel 1978 per contribuire alla realizzazione della pace mondiale e alla valorizzazione di una cultura di pace. La Fondazione promuove la ricerca e altre attività basate su uno spirito religioso e serve la causa della pace in campi come l’istruzione, la scienza, la religione e la filosofia. Per evitare un’indebita enfasi su una particolare religione o regione, ogni anno la Peace Foundation sollecita la nomina di persone di riconosciuta statura intellettuale e religiosa in tutto il mondo. Nel processo di nomina intervengono circa 600 persone e organizzazioni, in rappresentanza di 125 Paesi.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo