Incontro abusi in Vaticano: card. Da Rocha (Brasile), le indicazioni di Papa Francesco hanno aiutato a prendere coscienza della gravità del problema

(Foto Siciliani-Gennari/SIR)

C’è oggi “una maggiore consapevolezza della gravità degli abusi sui minori, specialmente se commessi dal clero, così come la necessità di giustizia e assistenza alle vittime”. Lo afferma, sul sito della Conferenza nazionale dei vescovi del Brasile (Cnbb), il cardinale Sergio da Rocha, arcivescovo di Brasilia e presidente della Cnbb, alla vigilia della partenza per il Vaticano, dove rappresenterà la Chiesa brasiliana nel Vertice con gli episcopati di tutto il mondo che si terrà a partire da giovedì, sul tema della protezione dei minori.
Il cardinale da Rocha spiega che il tema è stato affrontato negli incontri dei vescovi, nelle riunioni di formazione per i formatori di seminari, per sacerdoti e religiosi. In Brasile, ad esempio, la Cnbb, nel 2011, ha riveduto le Linee guida per la formazione dei presbiteri in Brasile, sottolineando l’importanza della maturazione umana nella formazione iniziale e nella formazione permanente dei sacerdoti. “Il tema è stato affrontato nelle riunioni per i formatori, a livello regionale e nazionale”, afferma il cardinale.
Il porporato prosegue spiegando che le chiare indicazioni di Papa Francesco hanno notevolmente aiutato a prendere coscienza della gravità del problema e della necessità di un’azione energica per superarlo e prevenirlo: “Speriamo che l’incontro che si terrà in Vaticano possa offrirci ulteriori indicazioni per migliorare le iniziative esistenti per superare e prevenire gli abusi e nell’assistenza alle vittime”.
Il presidente Cnbb sottolinea anche che il problema deve ricevere maggiore attenzione non solo nella Chiesa, ma anche nella società “a causa della sua gravità e dei casi che si verificano in altri ambienti, come la famiglia”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo