Haiti: la solidarietà dei religiosi e delle religiose, “partecipare attivamente a un processo di dialogo”

La Confederazione del Caribe e latinoamericana dei religiosi e delle religiose (Clar) esprime in una nota, firmata dalla presidente, suor Gloria Liliana Franco Echeverri e dalla segretaria generale, suor Daniela A. Cannavina, la sua “solidarietà con il popolo haitiano, che sta affrontando una profonda crisi che peggiora ogni giorno. Il clima di caos e di incertezza che peggiora la grave situazione economica, aggravato dalle proteste e dagli atti di violenza che hanno come risultato la perdita di vite umane, non può essere accettato”. Come religiosi e religiose, “esortiamo tutti gli attori a partecipare attivamente a un processo di dialogo, che li aiuti a trovare metodi pacifici nella risoluzione dei conflitti. Preghiamo che la paura e l’angoscia, l’insicurezza e il dolore, non imprigionino il cuore di coloro che cercano di superare questo momento di crisi socio-politico-economica. La fame, la mancanza di salute e istruzione, le ingiuste morti di innocenti e una giustizia troppo attesa, che si estende e aggrava alla tragica marginalizzazione dei più deboli, gridano al cielo con voce possente”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo