Diocesi: Torino, giovedì 21 febbraio apre lo spazio di coworking “Poliedro” promosso dall’Azione Cattolica

Aprirà al pubblico giovedì 21 febbraio, a Torino, lo spazio di coworking “Poliedro”, primo esperimento di riflessione sui cambiamenti del mondo del lavoro attraverso un’esperienza reale di una comunità di lavoratori.
“L’idea – spiega una nota – nasce dalla volontà di diventare protagonisti ponendosi come interlocutori attivi e propositivi”. Lo spazio di coworking, situato in pieno centro a Torino, in corso Matteotti 11, comprende un’area di circa 100 mq con dodici postazioni in due stanze open space, un ufficio privato e un’area relax. L’inaugurazione è in programma alle 19, con un incontro dal titolo “L’identità del lavoratore 4.0” con un intervento di Antonio Sansone, segretario generale Fim-Cisl.
Elemento chiave del progetto, gli aperitivi tematici “Aperi-impresa”, che verranno proposti a cadenza mensile in collaborazione con To-Lab, il laboratorio per affrontare temi legati al mondo del lavoro. Per questa attività sarà prezioso l’apporto dei componenti delle reti associative, dove ognuno potrà contribuire con la propria professionalità. Questo per realizzare un “Osservatorio sui cambiamenti del lavoro” che diventi in città un vero punto di riferimento per tutti i soggetti che vogliano mettersi in gioco e confrontarsi sul tema.
Lo spazio nasce all’interno del progetto “La Tela della diocesi”, promosso dall’Azione Cattolica di Torino, con la collaborazione di altre realtà presenti sul territorio: Ufficio diocesano per la Pastorale sociale e del lavoro (Psl), Mlac e Gioventù operaia cristiana. Grazie al contributo di Fondazione Operti, che ha sostenuto il progetto, Poliedro vanta un allestimento confortevole e funzionale. “Si tratta di un’iniziativa di rete – spiega Matteo Massaia, presidente Ac Torino – volta a sperimentare concretamente cosa significhi provare a vivere il mondo del lavoro secondo i principi della dottrina sociale della Chiesa” ma “non per questo si tratta di una proposta solo confessionale: anzi per noi è l’occasione di dialogare con tutti coloro che credono in un lavoro dignitoso, che stia al passo coi tempi e che cerca di generare bene comune”.
“L’iniziativa intrapresa con il coworking ‘Poliedro’ – aggiunge Alessandro Svaluto Ferro, direttore dell’Ufficio Psl di Torino – vuole dare operatività agli stimoli dell’insegnamento sociale della Chiesa, vedendo nel lavoro un’attività umana in grado di conferire dignità in una chiave di socialità rinnovata e innovativa”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo