Chiese di Abruzzo e Molise: Chieti, domani l’inaugurazione dell’anno giudiziario del Tribunale interdiocesano

Sarà inaugurato, domani 20 febbraio, a Chieti l’anno giudiziario del Tribunale interdiocesano abruzzese-molisano (Teiam). Il Tribunale, organismo della Conferenza episcopale regionale (Ceam), raggruppa dieci delle undici diocesi (l’arcidiocesi di Pescara-Penne ha un proprio Tribunale) della circoscrizione ecclesiastica abruzzese e molisana.
Prima della cerimonia di inaugurazione, alle ore 16, mons. Bruno Forte, arcivescovo di Chieti-Vasto e moderatore del Teiam, presiederà una concelebrazione eucaristica nella cappella del Seminario regionale S. Pio X. Alle 17 ci sarà la cerimonia di inaugurazione dell’anno giudiziario, nell’aula magna del Seminario.
Don Antonio De Grandis, in qualità di vicario giudiziale del Tribunale interdiocesano, terrà la relazione sull’attività giudiziaria 2018. Successivamente, l’arcivescovo Filippo Iannone, presidente del Pontifico Consiglio per i testi legislativi terrà la prolusione sul tema “Fede e nullità del matrimonio. Alcuni interventi di Papa Francesco”.
“Il servizio dei Tribunali ecclesiastici – ha dichiarato il presidente dei vescovi di Abruzzo e Molise, mons. Forte – è ispirato al principio generale che anima il Codice di Diritto canonico: servire e promuovere la ‘salus animarum’. Quante persone attendono con ansia la conclusione dei processi relativi alla nullità matrimoniale per regolarizzare la loro situazione nella Chiesa! Corrispondere a questa attesa con rigore, sollecitudine ed equità è un vero dovere di carità. Il Signore benedica dunque e illumini tutti coloro che operano per la giustizia e la verità negli ambiti giuridico-canonistici della vita ecclesiale”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo