This content is available in English

Elezioni europee: Parlamento Ue, proiezioni risultati di maggio. Popolari primo partito ma ridimensionati, crescono i sovranisti

(Bruxelles) Il Partito popolare resterebbe il primo gruppo politico al Parlamento europeo, seguito dal gruppo dei Socialisti e democratici. In crescita i gruppi sovranisti o euroscettici, senza essere in grado di formare una maggioranza. Questo secondo le proiezioni del voto del 23-26 maggio rese note oggi dal Parlamento europeo. Non si tratta, come spiegano gli esperti dell’Assemblea Ue, di un sondaggio svolto dall’istituzione, ma della rielaborazione di sondaggi realizzati da numerosi e “affidabili” istituti nazionali, esclusi i sondaggi commissionati dai partiti politici. Tali proiezioni riguardano le intenzioni di voto attuali, dunque a tre mesi dalle elezioni e prima dello svolgimento della vera e propria campagna elettorale. Tenuto conto che i deputati europei saranno 705 nella prossima legislatura, i Popolari sono dati a 183 seggi; attualmente ne hanno 217. I Socialisti e democratici avrebbero invece 135 seggi (rispetto ai 186 attuali). Quindi, terzo gruppo, i Liberali con 75 seggi (68). L’attribuzione dei seggi è fatta in base ai gruppi esistenti ad oggi nell’emiciclo; le nuove formazioni che non hanno dichiarato affiliazioni vengono messe nel gruppo “Altri”: fra questi i 20 seggi previsti per il movimento francese del presidente Macron (En marche). Anche per il Movimento 5 Stelle gli esperti dichiarano che non è certo in quale gruppo siederanno nella prossima legislatura.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo