Marzo benedettino: Alemanno (sindaco Norcia), “ribadire i valori della nostra unità”

Il programma per celebrare San Benedetto quest’anno comincia sabato 23 febbraio a Norcia. Per l’occasione, una porzione della basilica verrà riaperta per la prima volta dopo il terremoto del 2016. Lì sarà accesa la fiaccola benedettina. “Sarà importante per noi calpestare di nuovo il pavimento dopo il terremoto”, ha detto Nicola Alemanno, sindaco di Norcia, in occasione della presentazione oggi a Roma. Anche quest’anno, la manifestazione ha ricevuto il patrocinio del Parlamento europeo: “Noi che ci sentiamo europei non dobbiamo smettere un solo attimo di promuovere il messaggio di pace. In un momento in cui tante forze si agitano, abbiamo bisogno di ribadire i valori della nostra unità”. “Cracovia – ha aggiunto Francesco Pelliccia, sindaco di Subiaco – era la città di papa Giovanni Paolo II che chiamò la fiaccola ‘pro Europa una’. La fiaccola andrà anche ad Auschwitz-Birkenau. È significativo che la fiaccola vada dove la pace era stata cancellata. La fiaccola rientrerà in Italia, il 10 marzo a Subiaco. Il 17 marzo i gruppi podistici della zona porteranno la fiaccola a piedi lungo il cammino fino al rientro a Norcia il 20 marzo”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo