Diocesi: Civita Castellana, Nepi ricorda la nascita della beata Cecilia Eusepi con il vescovo mons. Rossi

Ricorre domenica 17 febbraio l’anniversario della nascita della beata Cecilia Eusepi, giovane terziaria dell’ordine dei Servi di Maria, morta di tubercolosi a soli diciotto anni nel 1928 e beatificata nel 2012. La comunità diocesana di Civita Castellana celebra la giornata con una messa presieduta dal vescovo, mons. Romano Rossi, nella chiesa di San Tolomeo a Nepi (Vt), dove sono conservate le sue spoglie. Padre Luciano De Carolis è il parroco di San Tolomeo. “Cecilia è nata a Monte Romano, ma ha vissuto qui la gran parte della sua breve vita – racconta al Sir – Frequentava le suore di clausura a San Bernando e faceva catechismo per i ragazzi del paese. Suoi punti di riferimento spirituali erano l’Eucarestia, la Madonna addolorata e il Crocifisso, a cui si è affidata nella malattia. È sepolta, come da sua volontà, sotto l’altare della Madonna Addolorata, meta continua di visite e preghiere delle persone del posto, che le affidano i piccoli battesimandi”. Alla figura della beata Eusepi è molto legata tutta la diocesi di Civita Castellana, che domenica celebra a Nepi anche l’incontro dei ministri straordinari dell’Eucarestia, mistero su cui la beata Eusepi è una figura di riferimento: “Inoltre, ogni 17 del mese, per ricordare la sua nascita, una parrocchia diversa della diocesi anima nella nostra chiesa l’adorazione eucaristica e la messa. È un’iniziativa abbracciata in pieno dal nostro vescovo, per mantenere una preghiera costante di tutta la comunità diocesana” conclude padre De Carolis.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo