Diocesi: Albano, sui passi di Paolo VI la Giornata per gli operatori della carità con mons. Semeraro

Trecentosessanta persone, tra operatori Caritas, operatori e volontari delle case di accoglienza presenti sul territorio della diocesi di Albano e sacerdoti partecipano oggi a Roma alla Giornata diocesana per gli operatori della carità. “Gli operatori della carità sui passi di Paolo VI” è il tema dell’iniziativa, che vuole essere un’occasione di incontro, preghiera e formazione ed è promossa dalla Caritas diocesana. Il direttore è don Gabriele D’Annibale. “Paolo VI – spiega al Sir – nel 1971 ha reinventato la Caritas, trasformandola da organo assistenziale in un organismo pastorale e pedagogico”. La giornata si apre con la celebrazione della messa, presieduta dal vescovo di Albano, mons. Marcello Semeraro, alla Cattedra di san Pietro all’interno Basilica Vaticana alle 10. Segue un momento di preghiera sulla tomba di san Paolo VI, nelle Grotte vaticane. Nel pomeriggio, sono in programma tre workshop alla Pontificia Università Urbaniana, che saranno guidati da don Salvatore Surbera, don Valerio Messina e Gloria Conti, direttori degli uffici della Curia di Albano. Aggiunge don Gabriele D’Annibale: “Sarà un momento di studio e fraternità sulla figura di Paolo VI, che analizzeremo attraverso tre ambiti, accompagnamento umano, giovani e carità politica, che rileggeremo alla luce del servizio di carità e dell’oggi, con spunti anche di Papa Francesco. L’obiettivo finale è vivere la sinodalità e il discernimento anche come operatori Caritas”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo