Comboniani: a Roma i giovani del Gim parlano di migrazioni ed esclusione sociale con le giornaliste Caponnetto e Vinai

Si svolge domenica 17 febbraio a Roma un nuovo appuntamento per il gruppo Giovani impegno missionario animato dai padri comboniani all’interno della casa generalizia nel quartiere Eur. L’iniziativa è rivolta a persone tra i 18 e i 35 anni. “‘Incontro che trasforma’ è il tema che ci guiderà, a partire dalla lettura biblica dell’incontro tra Gesù e la donna siro-fenicia che gli chiede di guarire la figlioletta – spiega al Sir padre Mariano Tibaldo, membro dell’équipe organizzativa del Gim – Il vero miracolo non è Gesù che guarisce, ma il fatto che lui cambia opinione. Inizialmente non voleva avere a che fare con questa pagana, ma l’incontro è un’esperienza che arricchisce. Il messaggio che come giovani del Gim vorremo guidare è che la soluzione non è costruire muri ma creare ponti, tema di attualità non solo in Italia ma in ogni continente in cui i flussi migratori sono continui e consistenti”. Nel pomeriggio i giovani incontrano la giornalista di Rainews24 Angela Caponnetto, che si occupa di migrazioni nel Mediterraneo, ed Emanuela Vinai dell’Ufficio comunicazioni sociali della Cei, che porta l’esperienza della Gmg di Panama. “In questi mesi di attività del Gim a Roma si sta creando un gruppo affiatato e in crescita. Sono molte le possibilità di impegno missionario – prosegue padre Tibaldo – Ciò che conta è che ci siano giovani che diventino lievito per le comunità cristiane e civili di appartenenza, per proseguire il sogno di Dio di un Regno presente sulla terra”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Mondo