Tratta: Genova, Auxilium e Il Melograno inaugurano nuovo appartamento per le vittime

È stato inaugurato a Genova un nuovo alloggio destinato a donne vittime di tratta. L’iniziativa è stata realizzata grazie alla collaborazione tra la Fondazione Auxilium e la cooperativa sociale Il Melograno. “Quattro i posti a disposizione, nei quali si prevede di poter dare accoglienza nell’anno a 10/15 ragazze” spiegano i responsabili di Auxilium sottolineando che “si tratta di una nuova concretizzazione dell’impegno contro la tratta che Auxilium porta avanti da quasi 20 anni”. La Rete Anti Tratta a Genova riunisce diversi enti del privato sociale in Associazione Temporanea di Scopo. Tra questi, in particolare, Fondazione Auxilium – ente patrocinato dalla Caritas Diocesana di Genova – Consorzio Sociale Agorà, Afet Aquilone, Comunità San Benedetto al Porto, Coop. Soc. Aurora, Coop. Soc. Il Biscione, Coop. Soc. In Cordata, Opera Don Orione. I vari soggetti della rete operano in collaborazione con Regione Liguria e Comune di Genova. Attualmente, spiegano i responsabili, “la rete conta sull’impegno di una decina di educatori professionali ed ha in carico 143 persone vittime di tratta di cui 10, in situazione di particolare pericolo, sono inserite nel circuito dell’accoglienza in alloggi. Le restanti persone sono inserite in altri sistemi di accoglienza come ad esempio i Centri di Accoglienza Straordinaria”. La rete si occupa di accogliere le persone vittime di tratta in strutture protette in caso di pericolo, accompagnandole al riconoscimento della condizione di svantaggio e della forma di protezione internazionale più consona, e promuovendone l’integrazione, attraverso il lavoro sociale e la mediazione interculturale.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo