Stella Maris Genova: nel 2018 visitate 1.537 navi ed incontrato 31.767 marittimi

Nel 2018 i volontari della Stella Maris di Genova hanno visitato 1.537 navi ed incontrato a bordo 31.767 marittimi. Di questi, 1.171 sono stati ospitati presso le strutture dell’associazione. È quanto si apprende dalla lettura dei dati diffusi dai responsabili dell’associazione e pubblicati sul settimanale cattolico di Genova, Il Cittadino. “Nel corso del 2018 – si legge nel report – durante le visite a bordo abbiamo riscontrato un progressivo miglioramento delle condizioni ambientali (in aumento le navi con internet) e contrattuali in termini di permanenza a bordo. Per il personale asiatico i contratti hanno un trend a scendere verso i 10/9/8 mesi. Le news nelle varie lingue che portiamo a bordo sono sempre gradite”. In particolare, per l’attività della Stella Maris, si registra la proficua collaborazione con gli studenti dell’Istituto Nautico di Genova che, attraverso l’utilizzo dei crediti formativi, “prendono confidenza con l’ambiente marittimo insieme ad alcuni diplomati in attesa di imbarco e specializzazione che ci hanno consentito di essere operativi anche nel mese di agosto”. Viene infatti sottolineato che “molti di questi giovani continuano il servizio presso l’Associazione diventando volontari attivi anche dopo la Maturità”. Dalle tabelle rese pubbliche si sottolinea che “la presenza di navi con tre o più nazionalità degli equipaggi può accrescere il disagio dei marittimi a bordo, e rappresentare un rischio in caso di grave incidente della nave dove la pronta comprensione della lingua ufficiale di bordo (inglese) è determinante, per impartire o ricevere un ordine, per la propria ed altrui incolumità e per la salvezza della stessa nave”. La maggior parte dei marittimi incontrati dai volontari genovesi è di nazionalità filippina. Seguono quella indiana, italiana, ucraina, cinese.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo