Papa in Marocco: Imam Kbibech (Francia), “proseguirà il suo viaggio in terra di Islam e sarà accolto ‘a braccia aperte’”

“In Marocco Papa Francesco proseguirà il suo viaggio in terra di Islam e sarà accolto ‘a braccia aperte’. Anche i musulmani francesi invitano il Papa ad andare in Francia perché hanno per lui un affetto particolare e il Papa ha un posto particolare nel loro cuore”. Lo dice Anouar Kbibech, vice presidente del Consiglio francese del culto musulmano, al Sir sul prossimo viaggio del Papa. “C’è in tutti questi incontri e viaggi una simbologia molto forte. Abbiamo appena visto la prima visita di un Papa nella penisola araba, in terra di Islam. Un viaggio che il Papa ha voluto fare per portare un messaggio di sostegno ai cristiani del Medio Oriente e alla fraternità tra cristiani e musulmani”. La visita in Marocco – aggiunge Kbibech – “si inserisce in questo percorso per la fraternità”. Presentandola, l’esponente del Consiglio francese del culto musulmano, spiega che, “in Marocco, il Papa sarà di nuovo in terra di Islam e andrà per portare un messaggio di pace e di fraternità”.È stato invitato dal re Mohamed VI ed è un segno molto forte che mostra la dimensione di Papa Francesco e il suo impegno per il dialogo interreligioso e per la fraternità tra le differenti comunità religiose”, conclude.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo