Dire: i titoli e il tg politico

(DIRE-SIR) – I titoli e il tg politico della Dire. Anche su www.dire.it e www.agensir.it.

Autonomia Regioni. Conte: avanti con rivoluzione

Il governo va avanti sull’autonomia regionale. Si tratta di una “riforma rivoluzionaria”, assicura il premier Giuseppe Conte. Il presidente della Camera Roberto Fico osserva che “le Camere devono avere un ruolo centrale” nella partita che coinvolge Lombardia, Veneto ed Emilia. Intanto anche la Campania chiede di essere della partita sull’autonomia. Esprime le sue perplessità il sindaco di Milano, Beppe Sala, che in un video fa appello al governo perché si fermi e si confronti.

Di Maio: nessun dialogo con gilet gialli violenti

Nessun dialogo con i gilet gialli che parlano di “guerra civile o lotta armata”. Nel giorno del ritorno in Italia dell’ambasciatore francese, Luigi Di Maio corregge il tiro. Il vicepremier rivendica l’incontro con Cristophe Chalencon, esponente dell’ala più dura dei manifestanti, ma precisa: “I gilet gialli sono composti da varie anime, dialogheremo soltanto con chi riconosce la democrazia”. Intanto, in vista delle elezioni europee, i Cinque stelle sottoscrivono le prime alleanza con tre partiti di Croazia, Finlandia e Polonia

Lusi, confiscati 9 mln beni a ex Margherita

Sigilli a ville, conti e società. La Guardia di Finanza di Roma ha confiscato beni per oltre 9 milioni di euro appartenenti a Luigi Lusi, l’ex tesoriere della Margherita condannato in via definitiva per appropriazione indebita nel dicembre 2017. Il patrimonio sequestrato dalla Guardia di Finanza riguarda una villa, sei appartamenti, un box, un terreno, conti correnti, polizze assicurative e fondi d’investimento.

Save the Children: un bambino su 5 vive in aree di conflitto

Sono 420 i milioni di bambini che vivono in aree di conflitto, praticamente uno su cinque. In occasione dei 100 anni dalla sua fondazione, Save the Children lancia il rapporto ‘Stop the war on children’. Uno scenario impietoso: il numero è in crescita di 30 milioni rispetto al 2016, raddoppiato dalla fine della guerra fredda a oggi. Nel 2017 sono oltre 10mila i minori rimasti uccisi o mutilati a causa di bombardamenti, mentre si stima che almeno 100 mila neonati perdano la vita ogni anno a causa delle guerre.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo