Accoglienza: mons. Russo al Papa, “con il suo insegnamento ci incoraggia a non avere paura”

(Foto Vatican Media/SIR)

“La sua presenza, Papa Francesco, è per ciascuno motivo di conforto e sostegno a osare la solidarietà, la giustizia e la pace”. Con queste parole mons. Stefano Russo, segretario generale della Cei, ha porto il benvenuto al Papa, che presiede questo pomeriggio la Messa di apertura del Meeting “Liberi dalla paura”, promosso e organizzato a Sacrofano dalla Fondazione Migrantes della Cei, dalla Caritas Italiana e dal Centro Astalli, dal 15 al 17 febbraio. “A nome degli oltre 500 partecipanti, Le porgo il benvenuto più sincero”, ha esordito Russo, citando l’icona biblica del Meeting, che “significativamente ha per protagonista – insieme a Gesù – l’apostolo Pietro”. “Pietro, che osa avventurarsi sul mare in tempesta, ci dà l’esempio e ci incoraggia a non avere paura, a non ripiegare su certezze consolidate per evitare il rischio di esporci, ad avere il coraggio di fidarci, fino al dono di noi stessi”, ha detto il segretario generale della Cei, ringraziando Francesco “perché con il Suo insegnamento ci incoraggia a non avere paura e ci dà l’esempio”. “E con Lei vogliamo ringraziare anche la testimonianza di tante persone, che continuano a tenere aperta al fratello la loro porta e il loro cuore”, ha concluso Russo rivolgendosi ai 500 partecipanti all’iniziativa: sono “comunità accoglienti, capaci di essere segno e lievito di una società plurale, costruita sulla fraternità e sul rispetto dei diritti inalienabili di ogni persona”.

© Riproduzione Riservata

Quotidiano

Quotidiano - Italiano

Riepilogo